La Passione batte il Tempo

Donato Di Stefano

Donato Di Stefano – Affermato interprete nel repertorio buffo e belcantista, è presente nei maggiori teatri nazionali ed internazionali, esibendosi in opere di Rossini, Donizetti, Mozart, Paisiello, Cimarosa, Pergolesi, Puccini, WolfFerrari, Verdi, Bellini. Ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio “Licinio Refice” di Frosinone, con Luisa Malagrida ed Alberta Valentini. Ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali fra cui: “Giuseppe Verdi” di Parma, “As.Li.Co.” di Milano, “Mattia Battistini” di Rieti, “Mario del Monaco” di Castelfranco Veneto, “Mario del Monaco” di Marsala. Debutta nel 1989 in Nabucco a Roma, sostenendo il ruolo di Zaccaria. Tra le sue interpretazioni di maggior rilievo figurano: L’Italiana in Algeri (Mustafà), con la regia di Dario Fo al Rossini Opera Festival di Pesaro; Le nozze di Figaro (Don Bartolo), con la direzione di Nikolas Harnoncourt e la regia di Luc Bondy, a Salisburgo; la prima mondiale di Hanjo di Marcello Panni con la regia di Robert Wilson al Maggio Musicale Fiorentino; L’elisir d’amore (Dulcamara) con la direzione di Jonathan Webb e la regia di Omri Nitzan a Savonlinna; Falstaff, nel ruolo del titolo, con la direzione di Seiji Ozawa al Saito Kinen Festival; Don Pasquale per il bicentenario donizettiano, e Gianni Schicchi al Metropolitan di New York; Don Magnifico in La Cenerentola al Teatro de la Monnaie di Bruxelles. Nel 1998-1999, per la sua interpretazione del ruolo di Don Bartolo in Il Barbiere di Siviglia, ha ricevuto la nomination per il premio “Dora Mavor Moore”. Fra le apparizioni più recenti si ricordano: Il Barbiere di Siviglia ad Amburgo e Lipsia; Don Pasquale alla Dallas Opera House; Le nozze di Figaro (Don Bartolo) al São Carlos di Lisbona; La Cenerentola alla Minnesota Opera ed alla Toronto Opera; L’Italiana in Algeri all’Opéra de Nancy; Il Barbiere di Siviglia alla Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera; Gianni Schicchi, nel ruolo principale, a Toronto; La Dirindina a Innsbruck. Donato Di Stefano ha preso parte ad alcune produzioni discografiche fra cui: La serva padrona, con la Petite Bande sotto la direzione di Sigiswald Kuijiken, per la Accent Live (anche in dvd); con Gustav Kuhn per la Ricordi-Bmg e per la Radio Televisione Italiana International in una produzione televisiva. La sua discografia comprende anche: Le nozze di Figaro (Don Bartolo) per la Naxos; La Traviata (Dottor Grenvil) con Zubin Mehta per la Philips; Un segreto d’importanza di Sergio Rendine per la Ricordi; Linda di Chamounix (Il Prefetto) per la Frequenz; Giulia e Sesto Pompeo di Carlo Soliva per l’etichetta della Radio Svizzera Italiana. Nel gennaio/febbraio 2013 è stato protagonista in Il Barbiere di Siviglia a Lipsia ed in La fille du régiment alla San Diego Opera. Dopo lo Stabat Mater di Rossini al Teatro Lirico di Cagliari parteciperà a La forza del destino a Sankt Gallen, a La Dirindina a Torino, a L’Italiana in Algeri a Pechino e, nuovamente, a Il Barbiere di Siviglia a Dallas.