La Passione batte il Tempo

Ermanno Ottaviani

tromba

Ermanno-Ottaviani

Ermanno Ottaviani si è diplomato all’età di 18 anni col massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, studiando nel frattempo anche presso la Scuola di Musica di Fiesole e facendo parte dell’Orchestra Giovanile Italiana dove ottiene la “Qualifica Professionale per Orchestra” con voto 10 lode e menzione d’onore. Sempre all’età di 18 anni vince il concorso di Seconda Tromba presso l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, ruolo che attualmente ricopre stabilmente, suonando con Direttori d’Orchestra di fama mondiale, incidendo dischi per case discografiche quali Deutsche Grammophon, EMI, Musicom, BMG, partecipando a tournèe in tutto il mondo e ricoprendo talvolta anche il ruolo di Prima Tromba. Successivamente vince altri concorsi: Prima Tromba presso l’Orchestra Regionale Toscana, Prima Tromba presso l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano e audizione per Prima Tromba presso l’Orchestra dell’Emilia Romagna “Arturo Toscanini”. Ha collaborato in qualità di Prima Tromba anche con l’Orchestra del Teatro Comunale di Firenze Maggio Musicale Fiorentino. Ha studiato con i Maestri: Orio Lucchi (Liceo Musicale Rimini), Terzo Cattani (Conservatorio di Pesaro), Mark Bennett (London Brass), Vincent Penzarella (New York Philharmonic) e Michael Laird (Royal College di Londra). In campo cameristico è membro fondatore del Roma Brass Quintet, suona nel quintetto d’ottoni dell’Accademia di Santa Cecilia.  Ha suonato in vari festival di musica contemporanea, nei quali spicca come solista l’esecuzione di “Notturna” per tromba sola e nastro magnetico di Michele Tadini al Festival Inventionen di Berlino. Ha inciso in prima assoluta la Sonatina per Tromba Sola op. 413 di Franco Mannino, ha inciso Concerto n. 4 per Organo 2 Trombe 2 Tromboni e Orchestra di E. Morricone edito nell’album “Io Ennio Morricone”. Suona la tromba barocca facendo parte dell’Ensemble “Les Trompettes des Plaisirs”, e dell’Ensamble “Accademia Barocca di Santa Cecilia” con il quale ha suonato da solista al Festival Barocco di Viterbo.

Vai al corso