La Passione batte il Tempo

Rocco Luigi Bitondo

Percussioni

Rocco Luigi Bitondo intraprende lo studio della percussione all’età di sei anni e all’età di 12 anni è ammesso al Conservatorio di musica di Matera dove si diploma brillantemente all’età di 20 anni. Contemporaneamente completa gli studi di maturità scientifica e frequenta un anno di Design presso il Politecnico di Bari.  In seguito si laurea con lode nel biennio specialistico di II livello in Strumenti a Percussione presso il Conservatorio di musica di Potenza.
All’età di dieci anni prende parte al primo raduno internazionale di batteristi tenutosi a Laterza (TA) suonando, in rassegna, con più di 100 batteristi venuti da ogni parte d’Europa.
Nel corso degli anni la sua attenzione si sposta principalmente verso lo studio delle Percussioni in ambito classico, solistico ed orchestrale ma non mancano collaborazioni nei più svariati ambiti musicali: dal classico al jazz, dalla musica per fiati all’orchestra, dalla musica da camera alla musica etnica e popolare.
All’eta di 18 anni vince il concorso come miglior allievo dei Conservatori di Matera e Potenza eseguendo, come premio, il “concerto per batteria e orchestra” di Darius Milhaud con l’orchestra Sinfonica Lucana.
All’età di 19 anni vince il primo premio nella categoria “musica da camera” nel concorso “R. Ponselle” città di Matera a cui seguono diversi concerti solistici accompagnati dal pianoforte.
A 22 anni vince il concorso come percussionista nella Banda Nazionale della Polizia di Stato e si stabilisce a Roma. Qui, qualche anno dopo, vincerà il concorso internazionale come percussionista del Teatro dell’Opera con il maestro Riccardo Muti presidente di commissione e il Professor Anton Mittermayr (Primo Timpano dei Wiener Philarmoniker) commissario esterno di giuria.
Nel corso degli anni Rocco Bitondo ha collaborato ed ottenuto idoneità con diverse Orchestre ed Enti Lirici fra i quali: Philharmonia Orchestra di Londra, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Bologna,Orchestra Sinfonica di Roma, Orchestra Regionale Toscana, Orchestra Italiana del Cinema, Orchestra della Magna Grecia di Taranto, Orchestra Giovanile di Fiesole, Teatro Marrucino di Chieti, Orchestra Sinfonica Lucana, Orchestra JFutura di Trento, Orchestra Nazionale dei Conservatori italiani.
Ha collaborato con Maestri  di fama mondiale quali Riccardo Muti, Ennio Morricone, Yuri Temirkanov, Luis Bacalov, Jeffrey Tate, Charles Dutoit, James Conlon, John Axelrod, Eliau Inbal, Jennady Rodzendwensky, Pintchas Stainberg, Gianandrea Noseda e molti altri .
Sempre frequenti sono le collaborazioni nell’ambito contemporaneo, moderno, da camera e jazzistico.
Ha partecipato a festival internazionali fra i quali: Biennale di Venezia, il Ravenna Festival e il Festspiele di Salisburgo.
Affianca al suo attuale lavoro come Percussionista principale del teatro dell’Opera di Roma, un’intesa e continua attività di studio oltre che masterclasses e attività didattiche volte a formare ragazzi interessati ad avvicinarsi e migliorarsi nel mondo della percussione solistica ed orchestrale.